Futile misdeeds

by. Paolo Ruffilli

How much time we lost
never saying
what really matters,
paying no attention
one to the other
distracted meanwhile
towards irrelevant things
in vain actions
of little account.
Thinking maybe
we had endless
expanses
widening forever,
wasting instead part of our lives
in futile misdeeds,
dreaming about arrivals and
repeated contacts
and, finally,
the opportunity.
Holding back in the meantime
all the love felt
and God knows why
in our head or our heart
missed every time.
Being unconscious
of limits and therefore
of buried freedom.



Futili misfatti

Quanto tempo perso

senza dirsi mai

quello che conta,

privi di attenzione

l’uno per l’altro

distratti intanto verso

la cosa irrilevante

in un agire vano

comunque

poco importante,

pensando magari

di avere chissà

quale larghezza

in un’eterna dilazione,

sprecando invece

parte della vita

in futili misfatti,

sognando arrivi e

ripetuti contatti

e, finalmente,   

l’occasione. 

Tacendo nel frattempo

a sé il bene provato

e per chissà

quale ragione 

della testa o del cuore

ogni volta mancato.

Nell’incoscienza

della finitezza e dunque

della libertà sepolta.